Loading...

Fan Fic amatoriali

martedì 15 marzo 2011

Angeli nel Silenzio

Nel silenzio che segue il disastro, occhi si guardano intorno, spaesati, frastornati, sorpresi.
Esclamazioni si levano, fumi di vite che danno la prova della loro forza di sopravvivenza.
I ricordi di una vita, le loro voci e le anime che albergano nella materia che li circonda, sono scomparsi sotto artigli d'acqua e ruggiti di terra che li hanno portati nell'ade delle memorie perdute.
Occhi a mandorla guardano il loro passato con triste rassegnazione, lasciando andare la materia distrutta ma attaccandosi al suo significato.
Non vi sono urla nel cielo tremante di malinconia.
Non vi è lo sfarzo del dolore ostentato. Solo timidi segni, piccole incisioni sulla pelle arida che danno la prova che il loro dolore è profondo.
E subito gli uomini e le donne facendosi su le maniche si muovono, porgendo la mano a chi non può muoversi, alzando gli occhi verso la speranza che sembra averli abbandonati.
Ma nei loro gesti, germogli di coraggio sbocciano dando le ali agli angeli che nel silenzio della distruzione vagano per portare luce, nel buio dell'oblio.


3 commenti:

  1. un bellissimo pensiero che mostra una luce di speranza in un momento tanto tragico...

    RispondiElimina
  2. terribile ciò che è successo, e che ancora sta accadendo, con la minaccia del nucleare..
    ma bellissime le tue parole!

    RispondiElimina
  3. grazie, volevo provare a mettere per iscritto la forza che rivelavano i loro volti nonostante il disastro. Spero di esserci riuscita almeno in parte

    RispondiElimina