Loading...

Fan Fic amatoriali

martedì 1 marzo 2011

Rabbia

un grido squarcia la notte, fendendo la volta celaste con stilettate di saliva.
L'ira divampa, un fuoco divoratore e divino che mangia la carne e la ragione, lasciando solo un crescendo d'insoffasfatta ingiustizia nelle vene prosciugate dal calore.
Freddo... freddo e glaciale sentore di frustrazione s'innalza come uno spirito possessore dalla pelle umida di sudore.
Tutto è rosso... tutto è cattiveria... tutto è prigione... spranghe d'acciao che nemmeno la forza di volontà può piegare.
Con il respiro affannoso addento un boccone d'aria e grido al mondo la rabbia che ho in corpo.

3 commenti:

  1. Guarda non sò se è il periodo, il tempo, l'oroscopo, la gente ma sono sempre nervosa e facilmente incazzosa.

    RispondiElimina