Loading...

Fan Fic amatoriali

sabato 15 gennaio 2011

Nel segno dei vampiri... ma non quelli di Twilight!

Come ogni tanto mi capita, mi sveglio la mattina e il desiderio irrefrenabile di immergermi nell'oscura culla nella sensuale malvagità, mi colpisce con il bisogno di cercare immy, film e... telefilm sui vampiri.
Non fraitendete parlo di vampiri, quelle creature meravigliose che vivono nell'oscurità aberrando la luce del sole e bevendo sangue umano. Quelle creature che emanano violenza, sesso e crudeltà da ogni poro, non le caricature di Twilight!
Prima che uscissero i film il libro mi piaceva, ma dopo il boom con fan urlanti in ogni angolo, sono diventati, come dire... fastidiosi? Si, quella è la parola esatta.
I vampiri a cui ho lasciato il mio cuore, sono i demoni della notte che dedicano l'eterna esistenza a soddisfare la sete e ogni altro desiderio.
Fin da bambina ne sono rimasta affascinata, come simboli imperituri e immutabili della bellezza delicata ma trasgressiva della notte, al di fuori da ogni restrizione sciocca degli umani.
Il primo vampiro di cui mi sono innamorata, nemmeno a dirlo, è stato dentro un videogioco il cui nome è Soul Reaver.


A parer mio uno dei miglior game action mai esistiti, non solo per il livello di definizione, ma per la trama gotico-drammatico dai vaghi sapori esoterici, che mi hanno incantato. I dialoghi poi non sono normali, usano termini così delicati e sofisticati da rendere ogni frase musica, incisione e profondità allo stesso tempo.
Questi vampiri, hanno alle spalle agonia, dolore, passione per la vita dimenticata e ora, rinata a una nuova non vita piena di assuefacente violenza, egocentrismo, potere e giustizia. Una giustizia più ampia, più da bene comune che da bene del singolo...
è così bello e intrigante che non so quante volte ci ho giocato a questo videogame, tanto da sapere le battute a memoria.
Ma ne vado fiera, perché senza questo, probabilmente, avrei scoperto i vampiri più tardi con il boom della moda "vampiresca" di Twilight e company.
Questa moda però, ha portato alla luce tantissime piccole perle oscure come True Blood, Moonlight, (Non scordiamoci di Buffy, che per fortuna è stata fatta molto prima di questa assurda moda), Blood Ties (anche se questo lo devo vedere... però me ne hanno parlato molto bene XD) e ,tanti altri!
In Soul Reaver non c'erano belloni che luccicavano alla luce, ne assurdi lupi mannari simili a cani troppo cresciuti, la c'era il sapore vero del mistero e del gioco abbietto del destino a ogni passo del protagonista.
Li, s'incarnava l'anima vera del vampirismo... ehhhhhhhh che meraviglia!

E ora, a voi!
Qual'è stata la creatura non umana che vi ha colpito di più?
Lasciate un commentino, baci!!!!


Questo è il co - protagonista Raziel (porta il nome dell'arcangelo Raziel l'angelo del mistero, nell'ebraismo) prima che ricevesse la punizione per essersi evoluto prima del suo signore di sangue e padre vampiro.


Kain l'altro co - protagonista, vampiro antico molto potente che in gioventù divenne un tiranno spadroneggiando sulla regione di Nosgoth. Per invidia, trancia le ali di Raziel e lo fa gettare dai suoi fratelli vampiri nel pozzo delle anime, un gorgo enorme.


Nella sua nuova vita, Raziel diventa un divoratore d'anime, in cerca di vendetta, che si ritroverà a scoprire la verità sulla razza dei vampiri.

1 commento:

  1. ho una passione (ai limiti della paranoia) per "Sookie Stackhouse, southern vampire", la serie di libri fantasy che ha ispirato true blood! questi libri sono capaci di tenerti incollato dall'inizio alla fine..! sesso, mistero, thriller, magia, tutto condensato nello stesso libro. sono capaci di farti sognare, ecco!
    così, a volte, mi ritrovo a pensare.. che dio benedica chi per primo ha dato vita ai vampiri!
    a presto!

    RispondiElimina